DANNI COVID-19

DANNI COVID-19

La pandemia da Coronavirus ha inflitto ingenti danni al nostro paese dove a gennaio del 2021 si contano oltre 82 mila decessi e, in aggiunta alla salute delle persone, ha colpito profondamente anche diversi settori economici, primi fra tutti la ristorazione, il turismo e lo spettacolo.

Prenderemo in esame due aspetti più comunemente verificatisi e sui quali il nostro studio si prefigge di intervenire a favore dei danneggiati:

 

LICENZIAMENTI INGIUSTI

Sul fronte lavorativo si sono verificate e si continuano a creare situazioni di forte disagio che stanno provocando disoccupazione ed impoverimento. Il Governo ha posto in essere interventi atti a tutelare le imprese tuttavia a farne le spese sono principalmente i piccoli lavoratori dipendenti che si sono visti dall’oggi al domani senza più un lavoro. Il Decreto Legislativo del 17 marzo Cura Italia tutela i posti di lavoro contro il licenziamento, ma nonostante ciò le organizzazioni e gli imprenditori hanno trovato molti escamotage per poter aggirare la legge.

Di fronte a un quadro generale del lavoro così grave non mancano gli illeciti legali. Per questo motivo, se si è vittima di un licenziamento ingiusto la soluzione migliore è quella di rivolgersi a noi per ottenere assistenza legale. Un avvocato professionista si metterà al vostro fianco in modo da esaminare tutte le specifiche del caso per arrivare ad una soluzione con l’azienda che ha emanato il licenziamento con ingiuste condizioni. In questa situazione si possono ottenere diversi risultati. Si potrebbe infatti riottenere nuovamente il posto di lavoro, con il relativo indennizzo dei mesi non corrisposti ingiustamente oppure si potrebbe ottenere la cassa integrazione e un risarcimento dall’azienda per il comportamento scorretto.

 

RISARCIMENTO MALASANITA'

Tenendo inevitabilmente conto della situazione emergenziale che ha messo a dura prova il Servizio Sanitario Nazionale, si sono verificate gravi disfunzioni che hanno inciso sulle sorti del paziente ma anche dello stesso personale sanitario chiamato a prestargli assistenza, ad esempio, senza i necessari dispositivi di protezione.

Tutti i deficit organizzativi sono andati a detrimento dei diritti ti tutela del paziente, al quale spesso non sono stati garantiti adeguati standards assistenziali. Questo ha provocato spesso l'aggravamento dello stato di salute o il decesso del paziente.

In altri casi i decessi avvenuti sono conseguenza di infezioni contratte in ospedale e nelle RSA (Residenza Sanitaria Assistita), spesso dovute a misure di prevenzione inadeguate.

Il nostro studio cerca di evitare contenziosi inutili perciò prima di intraprendere qualsiasi azione legale esegue un'attenta valutazione preliminare di procedibilità e, laddove ravvisa un'effettiva responsabilità nelle procedure organizzative procede con la richiesta di risarcimento.



RICHIEDI UN APPUNTAMENTO CON I NOSTRI AVVOCATI

PER AVERE UNA CONSULENZA GRATUITA